PREVISIONI TRAFFICO

IDROGENO

Con una partecipazione del 36,21% l’Autostrada del Brennero è, sin dal 2006, parte dell’Istituto per Innovazioni Tecnologiche S.c.a.r.l. (I.T.T.). Si tratta di una società impegnata nel creare un background industriale interessato alla produzione di idrogeno mediante l’utilizzo di risorse rinnovabili.


IL PRIMO IMPIANTO -
L'A22 ha realizzato a Bolzano sud una prima struttura dedicate alla produzione e distribuzione di idrogeno verde, quello generato cioè con il solo utilizzo di fonti di energia rinnovabile (il sole, il vento e l’acqua, ovvero l’energia fotovoltaica, eolica ed idroelettrica). Nel piano di sviluppo societario è prevista la realizzazione di futuri impianti presso il passo del Brennero, Nogaredo e gli innesti con le autostrade A4 e A1.

L’Autostrada del Brennero S.p.A. ha inoltre lanciato un progetto mirante alla sperimentazione dell’impiego di celle a combustibile per rendere energeticamente autonomi alcuni siti tecnici lungo l’autostrada. L'energia elettrica necessaria all’alimentazione dei vari dispositivi ITS (Intelligent Traffic Systems) viene prodotta grazie all'idrogeno, non bruciandolo, bensì combinandolo con l'ossigeno attraverso una reazione chimica controllata. Uno dei maggiori vantaggi del produrre energia in tal modo consiste nel fatto che, utilizzando nel processo idrogeno puro anziché un combustibile fossile ricco di idrogeno, gli unici prodotti della reazione chimica sono calore ed acqua.


Obiettivo del progetto è quello di promuovere nel medio-lungo termine lo sviluppo dell’idrogeno come nuovo vettore energetico in grado di risolvere il problema delle emissioni e rendere autonomi alcuni siti tecnici sprovvisti di allacciamento elettrico.


L'IMPIANTO DI BOLZANO SUD - Presso la stazione autostradale di Bolzano Sud è stato realizzato il primo impianto pilota per la produzione e distribuzione di idrogeno a servizio dell’A22 e del territorio circostante.

L’installazione del suddetto impianto dimostrativo per la produzione di idrogeno ha lo scopo di favorire la creazione di nuove attività nel settore artigianale ed industriale, di sviluppare un ampio know how riguardante la tecnologia dell’idrogeno e di promuovere più in generale le energie rinnovabili.

Diverse sono le motivazioni che hanno portato alla sua scelta. Innanzitutto, si è considerata la sua dislocazione geografica, strategica in quanto a circa metà del tratto Monaco-Modena individuato dal programma di sviluppo industriale dell’IIT e alla periferia di una città, Bolzano, che è già impegnata allo sviluppo di energie alternative.

Inoltre, l’area individuata permetterà di sfruttare tale sito di produzione ed erogazione anche per il rifornimento di flotte di mezzi pubblici della Provincia di Bolzano ora alimentati a metano ed essere utilizzato anche da veicoli privati.

RIDUZIONE DEI GAS AD EFFETTO SERRA - L'impianto di produzione di idrogeno a Bolzano è in grado di sostituire circa 525.000 litri di benzina o di 440.000 litri di diesel all'anno. Utilizzando idrogeno verde si possono risparmiare fino a circa 1.200.000 kg di emissioni nocive di CO2 all'anno.


 H2 Suedtirol - SITO WEB IIT
   
  HyFlyer - NEWSLETTER 2015  

 

CALCOLA PEDAGGIO
veicoli a 2 assi (auto, moto) veicoli a 2 assi e altezza >1,3 m (camper, pullman) veicoli a 3 assi (pullman, veicolo con carrello) veicoli a 4 assi (veicolo con roulotte, TIR) veicoli a 5 assi (TIR)  
Calcola il Pedaggio » Casello d'entrata Casello di uscita
A22: TARIFFE AGGIORNATE 2018
L’adeguamento avviene secondo le direttive nazionali e non dipende direttamente da Autobrennero.
dettaglio »
SADOBRE: NUOVI SERVIZI GRATUITI PER GLI AUTOTRASPORTATORI
Al via in primavera i lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell’area. Nel frattempo disponibili docce, servizi igienici dedicati...
dettaglio »
A22: ECCO COME E’ CAMBIATA LA VIABILITA’ PRESSO LA STAZIONE AUTOSTRADALE DI AFFI
Terminati i lavori: più di 100 nuovi parcheggi. Tra gli obiettivi snellire il traffico e fornire più servizi all’utenza...
dettaglio »